Totale 0,00 €
Mostra il Carrello

Proteggi la pelle dall'inquinamento atmosferico

La nostra pelle è esposta quotidianamente a numerosi fattori che accelerano il processo di invecchiamento: stress, i raggi UV, polveri sottili, gas di scarico e fumi industriali.

 

In questo modo, la barriera cutanea si altera e le sue conseguenze sono molte:

  • Tono poco uniforme.
  • Pelle rugosa e flaccida. Con la mancanza di ossigeno perde di elasticità.
  • Appaiono più facilmente macchie.
  • La pelle si sporca ed i pori si ostruiscono.
  • Mancanza di luminosità.
  • Accelerazione del processo di invecchiamento cutaneo, causato dall’aumento di produzione dei radicali liberi.

 

Le azioni per contrastare l’effetto delle polveri sottili sono tre: detergere, correggere e proteggere.

  • DETERGERE: lavare il viso con l’acqua non è sufficiente perché non serve a rimuovere le particelle di inquinamento che si depositano durante la giornata.

L’ideale è usare il latte detergete mattina e sera, l’importante è che non sia troppo aggressivo per la pelle. 

 

  • CORREGGERE: attraverso gli antiossidanti, contenuti nei sieri e nei cibi, si può annullare l’azione dei radicali liberi, le molecole responsabili della degradazione del collagene e che attaccano le cellule sane (Integratore ti.nutre rinforza plus).

 

  • PROTEGGERE: il terzo step è usare sempre una protezione solare (anche bassa) perché i raggi UV penetrano nella pelle, accentuando i problemi di iperpigmentazione.

 

 

L’inquinamento atmosferico è uno dei nemici invisibili della pelle. Anche se non si usa il make up, ogni giorno la pelle è esposta ed è colpita dagli effetti nocivi dell’inquinamento atmosferico.

 È dunque raccomandabile detergere, purificare ed idratare la pelle con i prodotti più adeguati ad ogni tipo di pelle.

 

 

 

ARTICOLI

SEGUICI SU

. .  . . . .

.

NEWSLETTER

Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle ultime offerte e novità.

NEWSLETTER

Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle ultime offerte e novità.