Totale 0,00 €
Mostra il Carrello

Come affrontare lo stress da post vacanza?

"L'estate sta finendo e un anno se ne va.." è il tormentone estivo del 1985 dei Righeira.. chi almeno una volta non l'ha canticchiata sotto la doccia, in macchina o al bar con gli amici pensando alla bella stagione ormai passata?

E' sempre la stessa storia. Ogni anno attendiamo con ansia l'inizio dell'estate poi, in un attimo, ci ritroviamo a dover fare i conti con i buoni propositi di settembre!

La sindrome del post vacanze affligge tutti indistintamente infatti, secondo recenti studi, sei milioni di italiani soffrono di stress da rientro. Non si tratta di una vera e propria patologia ma di quella improvvisa condizione di disagio, spossatezza e depressione che sopraggiunge al relax del meritato riposo.

Un malessere in cui rischiano di incorrere soprattutto coloro che tornano al lavoro dopo una lunga pausa.

Ma quali sono i sintomi?

Ansia, insonnia, nervosismo, spossatezza eccessiva, leggera depressione.

Spesso ci si sente incapaci di concentrarsi, fisicamente appesantiti, psicologicamente non pronti, schiacciati dal senso di responsabilità e dai compiti incombenti. Chi soffre di stress da rientro accusa quindi un malessere generale accompagnato da astenia, irritabilità e sbalzi d’umore repentini.

Per evitare di imbattersi in questo tipo di stress è sufficiente seguire alcune semplici regole:

  • Dormire molto e bene, evitando di passare dalle 8-10 ore di sonno del periodo vacanziero alle 6-7 che ci si concede al rientro. 
  • Fare movimento perché aiuta a diminuire lo stress e a riposare meglio.
  • Abituarsi con gradualità, rientrando dalle vacanze alcuni giorni prima della fine delle vacanze. Se possibile, anche il lavoro andrebbe ripreso gradualmente. 
  • Seguire un’alimentazione corretta. Il cervello ha bisogno soprattutto di zucchero; la melatonina contenuta nella buccia dei chicchi d'uva, ad esempio, può essere un valido aiuto all’umore. 
  • Essere ottimisti. Fare pensieri positivi aiuta a ritagliarsi degli spazi di riflessione ed a spostare l’attenzione su cosa desideriamo e sulle nostre capacità. 
  • Prendersi delle pause frequenti di almeno 15 minuti ogni due ore per riattivare la circolazione e riposare gli occhi.
  • Concedersi un weekend di relax. Finché il tempo lo consente, dedicare il fine settimana al relax come se le vacanze non fossero ancora finite, per ricaricarsi ed iniziare al meglio la nuova settimana.

 

 

 

 

ARTICOLI

SEGUICI SU

. .  . . . .

.

NEWSLETTER

Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle ultime offerte e novità.