Totale 0,00 €
Mostra il Carrello

La castagna, alleata della bellezza!

L'autunno è, senza dubbio, la stagione delle castagne. Il frutto non è solo buono e nutriente, ma anche ricchissimo di proprietà cosmetiche.

La castagna è ricca di proprietà benefiche ed è particolarmente indicata in caso di anemia, stitichezza ed esaurimento nervoso e fisico. Si compone, oltre all'acqua, di sali minerali, soprattutto potassio, seguito da fosforo, zolfo, magnesio, cloro, calcio, ferro, sodio; tra le vitamine sono presenti la vitamina C, B1, B2, PP. Ma le castagne hanno proprietà benefiche anche se utilizzate come base per trattamenti di benessere e bellezza.

Presenti ovunque ci sia abbondanza di boschi, e dunque in forma diffusa in tutto il territorio nazionale, le castagne vengono utilizzate nell’ambito del wellness quando stagionalmente disponibili, ovvero in autunno.
Esse rappresentano  un ottimo elemento antiossidante e quindi una sostanza ideale per trattamenti cutanei; le proprietà astringenti e disinfettanti delle castagne donano vitalità alla pelle mentre la loro polpa può essere utilizzata per le maschere al viso.

Anche la corteccia e le foglie della castagna trovano la loro applicazione nel wellness: ricche di vitamine C ed E possono comporre gli ingredienti di trattamenti rigeneranti e disintossicanti, oltre che di peeling, bagni multifunzione, massaggi e pediluvi. Uno speciale estratto dei semi della castagna rinvigorisce le gambe stanche e pesanti, facilita la circolazione ed il metabolismo, oltre a tonificare la pelle e i tessuti connettivi.

La castagna rappresenta, in generale, un ottimo alimento. Non è, però, consigliata in caso di diabete, per la ricchezza di zuccheri; nelle persone che stiano seguendo una dieta ipocalorica, per l’elevato apporto di energia; in chi soffre di colite e aerofagia; nei soggetti con disturbi a carico del fegato.

 

CURIOSITA' SULLE CASTAGNE

Che differenza c’è tra castagne e marroni? In realtà, la distinzione tra castagne e marroni non è sempre semplice; in generale, comunque, possiamo chiamare castagna il seme della pianta selvatica e marrone quello dell’albero coltivato. Le castagne hanno forma e dimensioni sempre variabili, mentre i marroni presentano caratteristiche più standardizzate e sono più pregiati e costosi.


 

ARTICOLI

SEGUICI SU

. .  . . . .

.

NEWSLETTER

Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle ultime offerte e novità.